Il Crowdfunding a supporto degli studenti

23 Marzo 2017
commenti (0)
scrivi commento
La possibilità di studiare dovrebbe essere un diritto per tutti e non qualcosa che “ci si può o meno permettere”. Tra i giovani italiani e non, c’è chi sogna di diventare medico, chi avvocato e chi ingegnere, ma purtroppo i costi relativi all’istruzione continuano a salire e sono molti coloro che non hanno concrete possibilità di sostenerli.
Negli Stati Uniti c’è chi ha deciso di affidarsi allo strumento del crowdfunding, nonostante lo scetticismo iniziale come spesso accade nei confronti di qualcosa che si conosce molto poco o addirittura per niente.

Un esempio ci è dato da Ackeem, un ragazzo di origine malawense che sognava la laurea in ingegneria del design ma che per le limitate possibilità economiche non riusciva a portare a termine il suo percorso con la discussione della tesi a causa delle tasse universitarie molto elevate. Erano circa 20.000 le sterline che lo separavano dalla laurea tanto desiderata. Ha dunque deciso di appellarsi alcrowdfunding non solo per riuscire a portare a compimento gli studi ma anche per sviluppare il proprio progetto: una ruota capace di adattarsi ad ogni tipo di terreno, anche a quello più dissestato, tipico del suo paese di origine.

Un altro esempio riguarda invece un brillante studente italiano di Medicina e Chirurgia. Marco, questo è il suo nome, è stato escluso dall’esenzione delle tasse universitarie, dunque ha scelto il crowdfunding per poter raccogliere fondi destinati al completamento dei suoi studi.
Negli ultimi tre anni il crowdfunding ha supportato molti giovani e le loro ambizioni, ha dato una grande mano a molti studenti, più di 130.000, e sono stati raccolti circa 60 milioni di dollari.
 
Affidaci anche tu il tuo sogno -> https://www.thefundingspirit.com/
 

Torna indietro
Commenti (0)
Nessun commento